Robocop, recensione di Biagio Giordano

robocop-1987-02

RoboCop è un film del 1987 diretto da Paul Verhoeven, con protagonista Peter Weller. Capolavoro per il montaggio e l’elaborazione letteraria supplementare impressa alla sceneggiatura di base, inoltre il film ha una grande capacità nel sostenere senza pause le previste tensioni da thriller; film con un ricco e potente linguaggio fotografico che rende quasi inutile la parola in quanto riesce … Continua a leggere

Missisipi burning, recensione di Biagio Giordano

mississippi_burning_ver2

Mississippi Burning (Missisipi ardente) – Le radici dell’odio (Mississippi Burning) è un film del 1988, diretto da Alan Parker e interpretato da Gene Hackman e Willem Dafoe. Recensione di Biagio Giordano Mississippi, 1964. In una piccola cittadina vicina a Memphis (Jessub), tre attivisti per i diritti sociali dei neri (due ragazzi bianchi e uno nero), complice la polizia locale che … Continua a leggere

Uomini di parola, recensione di Biagio Giordano

65493

Uomini di parola (Stand Up Guys) è un film thriller statunitense del 2012 diretto da Fisher Stevens e interpretato da Al Pacino, Christopher Walken e Alan Arkin La guerra tra bande criminali può avere qualcosa di umano, qualcosa che attraverso un punto, una rotella impazzita, fa saltare il meccanismo delle vendette trasversali? Si, quando l’affetto che nasce tra due componenti … Continua a leggere

Martin, recensione di Biagio Giordano

martin-movie-poster-1977

Martin (Titolo Wampyr in una più recente versione italiana ampiamente rivista e con musiche dei Goblin)) Regia: George A. Romero Produzione:USA 1978 Genere: Horror Durata: 85′ Interpreti: John Amplas, Lincoln Maazel, Christine Forrest, Elaine Naydeau, Tom Savini, George A. Romero Pellicola: inizialmente nel 1978 tutta in b.n. poi successivamente parzialmente colorata, (esclusi i flash back) Recensione: Biagio Giordano Il bel … Continua a leggere

Prisoners, recensione di Biagio Giordano

prisoners-poster06

Prisoners è un film thriller del 2013 diretto da Denis Villeneuve e interpretato da Hugh Jackman e Jake Gyllenhaal. Vero capolavoro di Villeneuve che azzecca praticamente tutto, scelta degli attori, sceneggiatura, tono fotografico in rapporto alle varie scene, sorprese finali del tutto spiazzanti, intensità del suspense da rapimento inconscio, nonché le tensioni crescenti alimentate da un solido e costante meccanismo … Continua a leggere