I mostri, recensione di Biagio Giordano

I mostri, di Dino Risi, con Ugo Tognazzi, Vittorio Gassman, Italia, 1963, genere commedia comica, durata 87 minuti.

Venti episodi di breve durata sul costume italiano anni ’60, dilaniato dai turbinosi cambiamenti della realtà quotidiana, come: nascita della economia dei consumi di massa sulla scia del modello americano, forti emigrazioni nord-sud con sradicamenti di culture contadine e artigianali; politiche assistenzialistiche e di raccomandazione per ottenere voti, istituzioni al collasso per burocrazia e alienazione nel personale da immigrazione coatta.

Nuovi costumi sessuali, di status fallico, segnati dalla caccia al potere consumistico e istituzionale.

 In un’Italia così sotto stress non potevano non nascere i mostri descritti da Dino Risi…

Film datato, assolutamente da leggere in chiave storica…

Biagio Giordano

I mostri, recensione di Biagio Giordanoultima modifica: 2020-02-19T13:51:19+01:00da biagiord
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento